HOLTER PRESSORIO, ECG-ELETTROCARDIOGRAMMA

Aggiornamento: 9 apr 2021




HOLTER PRESSORIO


Prevenzione o idoneità sportive? Ti serve un elettrocardiogramma?

Referto a cura di un cardiologo. ePatch ECG DINAMICO

Apparecchiatura innovativa che garantisce un’alta qualità del lungo monitoraggio dell’attività cardiaca.

E’ un innovativo Holter Ecg che registra l’attività cardiaca sino a 72h riducendo pertanto i fallimenti diagnostici dei classici Holter ECG 24 h. Comodo, sottile e leggero, si applica con un cerotto monouso al centro del torace Refertazione e consegna in sole 24h.

Il monitoraggio pressorio delle 24 ore, ABPM, è un test non invasivo che consente di registrare la pressione arteriosa continuativamente per 24h, mediante un piccolo apparecchio che viene fissato in vita. Il medico/farmacista, applica l’apparecchio e il bracciale sul paziente, che lo indosserà per 24 ore. Disponiamo di diverse misure di bracciali.


A cosa serve?


Valuta l’andamento della pressione e la frequenza cardiaca nelle 24h.


A chi serve?

  • A chi è in cura con farmaci antipertensivi per valutare l’efficacia per dose e tipologia.

  • A chi vuole un controllo più approfondito della pressione arteriosa e frequenza cardiaca.

VANTAGGI:

  • Senza appuntamento

  • Costo 45 euro

  • Spesa detraibile

Sleep Monitor

Dispositivo innovativo ed un esame non invasivo per valutare la qualità del tuo sonno. L’esame viene realizzato grazie ad un dispositivo delle dimensioni di un orologio da polso, che, indicando pulsazioni, saturazione e frequenza, evidenzierà se durante il tuo sonno si manifestano apnee notturne. Il dispositivo, a 3 derivazioni, e permette uno screening del sonno dei vostri pazienti.

ECG-ELETTROCARDIOGRAMMA

Si esegue mediante l’applicazione di elettrodi nell’area cardiaca ed agli arti (superiori ed inferiori). Registra l’attività elettrica del cuore. Fornisce informazioni sul ritmo cardiaco ed elementi per valutare indirettamente le dimensioni delle camere cardiache; è di fondamentale importanza per svelare una eventuale sofferenza di natura ischemica (cioè conseguente ad un ridotto apporto di sangue) del muscolo cardiaco.

A cosa serve?

È l’esame con cui si valutano le variazioni elettriche che si verificano durante l’attività cardiaca. Serve per vedere se il cuore è sofferente e se il ritmo cardiaco è regolare oppure no. Le informazioni che fornisce, infatti, permettono di identificare

  • I disturbi del ritmo (aritmie),

  • Della propagazione dell’impulso elettrico che provoca la depolarizzazione delle fibre muscolari del cuore (turbe della conduzione)

  • Lo stato del muscolo cardiaco e le alterazioni del cuore provocate da malattie delle coronarie (ischemia), dalle altre malattie che colpiscono il cuore o che coinvolgono il cuore (ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, pericardite, ecc.).


Mediante un elettrocardiogramma è possibile valutare:



  • Le particolari forme (morfologie) dello stimolo elettrico registrate (tracciato elettrocardiografico) permettono di determinare con precisione il tipo di ritmo del cuore in quel momento,

  • la modalità di propagazione dello stimolo che, lungo il tessuto di conduzione, si dirama dalla base alla punta del cuore

A volte L’ECG basale può non essere sufficiente per formulare la diagnosi di malattia del cuore perché i sintomi non sono presenti né rilevabili durante la visita, come può accadere per il cardiopalmo. Il sintomo deve essere presente al momento della registrazione dell’ECG per confermare o escludere una diagnosi di patologia cardiaca. Viceversa, in assenza del sintomo, una registrazione negativa può sottolineare una situazione di falsa normalità anche in presenza di cardiopatia. In conclusione: l’ECG è prezioso per la diagnosi di infarto (in atto o pregresso), di ischemia, di ingrandimento delle camere del cuore, di ispessimento delle pareti miocardiche, di aritmie, di pericarditi, di squilibri salini, metabolici o endocrini. Va ricordato però che un elettrocardiogramma normale non permette di esclude in assoluto la presenza di una malattia di cuore. Se si avver


tono sintomi compatibili con un infarto chiamare subito il 118.

Obbligatorio elettrocardiogramma per certificato sportivo.

A chi deve presentare un certificato per l’attività sportiva non agonistica sono necessari esami clinici per ottenere il rilascio del certificato.

A chi serve?

È necessaria l’anamnesi e l’esame obiettivo con misurazione della pressione e di un elettrocardiogramma a riposo effettuato almeno una volta nella vita. Per chi ha superato i 60 anni di età associati ad altri fattori di rischio cardiovascolare, è necessario un elettrocardiogramma a riposo debitamente refertato annualmente Anche per coloro che, a prescindere dall’età, hanno patologie croniche conclamate che comportano un aumento del rischio cardiovascolare è necessario un elettrocardiogramma a riposo debitamente refertato annualmente.

A cosa serve?

Registra l’attività elettrica del cuore , se ci sono alterazioni del ritmo e se il muscolo é in sofferenza –

A chi serve?

  • A chi ha superato i 60 anni

  • A chi ha patologie che aumentano il rischio i malattie cardiovascolari come diabete o colesterolo elevato, fumatori, vita sedentaria, ecc.

  • A chi ha patologie dell’apparato cardio circolatorio.

  • A chi dove presentare CERTIFICATO MEDICO per attività sportiva.

  • A chi vuole semplicemente fare un controllo

  • A chi ha URGENZA di una valutazione dello stato cardiaco.

VANTAGGI:

DURATA: 1O Minuti CARDIOLOGO che ha esaminato l’esame.